Search This Blog

09 February 2017

Note to myself

Questi ultimi sei mesi sono stati probabilmente il periodo più stressante della mia vita.
Ho pensato di mollare. Più volte.
Ho pensato anche di aver sbagliato tutto, di non essere portata e mi sono chiesta ripetutamente se sia giusto arrivare ad odiare quello che hai sempre amato e al quale hai dedicato gran parte della tua vita.

Ho avuto i miei dubbi, è vero, ma adesso a mente lucida mi rendo conto che tutte le paure e le incertezze mi sono state di grande aiuto per capire cosa mi piace realmente, quali sono i miei punti di forza e che direzione prendere per il mio futuro e per un'eventuale carriera nel mondo della moda.

Gestisco blog da quando ho 12 anni.
Spesso ho avuto la tentazione di cancellare tutto, ma ho dovuto sempre ricominciare da capo perchè in realtà postare per me è vitale, una sorta di momento di apprendimento e di introspezione.

Purtroppo però le persone cambiano.
Se avere dei gusti mutevoli è vantaggioso, arriva comunque un momento in cui avere delle preferenze specifiche è di fondamentale importanza per la creazione della propria identità e questo blog, in quanto espressione artistica della mia persona, ha trattato dei temi che non mi interessano più o che non mi rappresentano abbastanza.

Sento perciò la necessità di staccare per un po', di prendermi una pausa da tutto quello che ho creato in questi ultimi anni di blogging per capire meglio come gestire la situazione.

Probabilmente C'est la vie è giunto alla fase finale del suo ciclo vitale 
ma, come ho sempre sostenuto, la fine in realtà è solo un nuovo inizio.



 These last six months have been probably the most stressful period of my life.  
I thought of giving up. Many times. 
I also thought I had it all wrong and I asked myself repeatedly if it is right to hate what you've always loved and you have dedicated much of your life.

I had my doubts, it is true, but now I realize that all the fears and uncertainties have been of great help to understand what I really like, what are my strengths and what is the best path for my future and for a possible career in the fashion system.

I write on blogs since I was 12. 
I have often been tempted to delete everything, but I always had to start over because blogging is vital for me, it's a time to learn and a kind of introspective experience.

Unfortunately, people change.

Having changing tastes is positive,
but sometimes have specific preferences is more important for the creation of your own identity and this blog, as artistic expression of my person, dealt with topics that don't represent me enough and don't interest me anymore. 
 
 Therefore I need to get away for a while, to take a break from all that I've created in these years and to understand how to deal with the situation.

Probably C'est la vie is now in the final stage of its life cycle, 
but as I always said, the end is just a new beginning.

 

No comments:

Post a Comment